Italiano

OBIETTIVO EFFICIENZA ENERGETICA

A ComVac, Mattei presenterà Mattei Xpander, il sistema per il recupero del calore, curato in collaborazione con la società britannica TP Group

Vimodrone, aprile 2017 – Mattei sarà presente a ComVac 2017 con molte novità di prodotto e un obiettivo chiaro: divulgare la cultura del risparmio energetico, un ambito in cui i suoi compressori industriali puntano all’eccellenza.

Negli ultimi anni abbiamo concentrato i nostri sforzi per realizzare macchine con livelli di efficienza ancora più alti di quelli finora raggiunti – spiega Silvia Barone, Marketing Manager di Mattei – Oltre che di una filosofia aziendale, si tratta di un impegno che Mattei assume verso i suoi clienti: offrire soluzioni che permettono da un lato di rispettare l’ambiente e le relative normative e, dall’altro, di abbattere i costi aziendali. A Hannover presenteremo i risultati del nostro lavoro: prodotti anticipati come concept all’ultima edizione del ComVac, ora pronti per il lancio su larga scala. Oltre a sviluppare tecnologie innovative ed efficienti non abbiamo messo in secondo piano un altro aspetto che per i nostri clienti è molto importante: l’affidabilità. Abbiamo, quindi deciso di offrire ai nostri clienti il piano di estensione garanzia MyCare a 5 e 10 anni, perché siamo convinti della qualità dei nostri prodotti”.

Le novità di ComVac 2017

Grande protagonista dello stand Mattei sarà la Maxima Xtreme da 75 kW. “Con Maxima Xtreme Mattei ha superato se stessa – commenta l’ing. Giorgio Fumagalli, Direttore Tecnico di Mattei – Grazie al miglioramento delle prestazioni fluidodinamiche e al nuovo sistema di iniezione dell’olio, Maxima Xtreme consente una riduzione del 7% in termini di energia specifica rispetto alla Maxima standard. I vantaggi tecnologici di Maxima Xtreme verranno progressivamente estesi anche ai modelli di altre gamme, per garantire risparmi energetici a tutti i settori industriali cui ci rivolgiamo”.

Un’altra importante novità tecnologica riguarderà l’esordio, su alcune famiglie di compressori, dei motori sincroni a magneti permanenti. I nuovi motori sono caratterizzati da un ottimo rapporto potenza/peso e da un’elevata affidabilità; inoltre, a seconda del profilo di aria richiesto, massimizzano il risparmio energetico ottenibile. A Hannover questa tecnologia verrà presentata a bordo del compressore da 110 kW a velocità variabile Optima 110 e della nuova Blade 11 i SE ad accoppiamento diretto, dell’omonima serie dedicata alle esigenze delle piccole e medie imprese.

Proprio nella famiglia Blade, nel range di potenze da 7 a 11 kW, Mattei svela un modello ad accoppiamento diretto 1:1, dopo l’incredibile successo delle Blade 7-11 con trasmissione a cinghie disponibili già oggi sul mercato. “Mattei crede molto nell’accoppiamento diretto, che garantisce grande efficienza, affidabilità e riduce gli interventi di manutenzione. Perciò stiamo applicando questo sistema a una macchina molto richiesta come la Blade 11, che è stata rinnovata anche nel design – afferma Fumagalli – Ad esempio, il nuovo modulo essiccatore può essere agevolmente rimosso dal layout della macchina, facilitando gli interventi di manutenzione e ottimizzando i consumi energetici”.

Mattei Xpander e la collaborazione con TP Group

XpanderA ComVac sarà presentato Mattei Xpander da 3 kW, un sistema brevettato in grado di recuperare energia dall’olio caldo del circuito di lubrificazione dei compressori. Circa il 90% dell’energia elettrica impiegata da un compressore, infatti, è smaltita nell’ambiente sotto forma di calore a bassa temperatura, soprattutto tramite il processo di raffreddamento dell’olio lubrificante. Per trarre vantaggi da queste fonti di energia a bassa temperatura la soluzione più diffusa è il Ciclo Rankine a fluido Organico (ORC), che consente di produrre energia elettrica, da generare “in isola” o da immettere nella rete elettrica, mediante il recupero del calore. Tra i sistemi ORC si inserisce anche Mattei Xpander.

Per Mattei Xpander è stata “chiamata in causa” anche la società di ingegnerizzazione britannica TP Group, specializzata in soluzioni per settori critici come l’aerospaziale e la difesa o l’energia e i processi industriali. “La forza della collaborazione con Mattei risiede nella comune convinzione che le nuove tecnologie possano fornire energia pulita a prezzi convenienti – spiega Simon Branch, Responsabile dello sviluppo dei processi energetici – Trasformare gli sprechi di energia in un bene riutilizzabile è una sfida continua che si vince con progetti innovativi e affidabili, come Mattei Xpander”.

Per Mattei Xpander abbiamo collaborato con partner qualificati, sin dalla fase di progettazione che ha visto il coinvolgimento anche di alcune università italiane. L’ingegnerizzazione del sistema è stata affidata a TPG dopo un incontro nel 2015 a una conferenza sulle tecnologie per l’aria compressa. Ciò che ci ha convinti a scegliere TPG sono state la sua competenza e la sua esperienza nelle tecnologie per il trasporto dei gas e nei sistemi di controllo. TPG possiede già le soluzioni tecnologiche che hanno permesso di portare in tempi rapidi Mattei Xpander sul mercato” conferma Fumagalli.

Alla base del successo di questo sistema ORC ci sono da un lato le potenzialità della tecnologia rotativa a palette Mattei, con le sue grandi doti di affidabilità e di efficienza energetica; dall’altro c’è il profondo know-how di TPG nella progettazione del design di questi sistemi, affinata nel corso degli anni” continua Branch.

Dal punto di vista tecnologico TPG ha curato l’ottimizzazione dei sistemi termici: “Grazie all’intervento di TPG abbiamo ottenuto un miglioramento del 30% in termini di energia elettrica in uscita dal sistema ORC e Mattei Xpander è oggi un prodotto molto competitivo sul mercato – afferma l’ing. Fumagalli – A ComVac presenteremo questa soluzione molto interessante per l’ottimizzazione energetica dei sistemi di produzione di aria compressa. Mattei Xpander ha, inoltre, un ampio campo di applicazione dal momento che può funzionare con qualunque sistema dotato di una sorgente termica adeguata”.

Scarica il  comunicato stampa